La Coccigodinia: Dolore al Coccige, Cause e Cure

 

Coccige: Cenni di Anatomia

Il coccige, composto da quattro vertebre calcificate e prive di disco intervertebrale, svolge un ruolo fondamentale nella postura seduta e nell’ancoraggio di muscoli e legamenti. La sua anatomia, caratterizzata da base, apice, aree anteriore e posteriore, e due aree laterali, lo collega all’osso sacro tramite l’articolazione sacro-coccigea.

Cosa è la Coccigodinia?

La coccigodinia, rara ma debilitante, manifesta un dolore persistente al coccige. Può colpire entrambi i sessi e tutte le età, prevalentemente le donne tra i 35 e i 45 anni. Le cause includono traumi, microtraumi ripetuti, problemi posturali, sovrappeso, età avanzata, carcinoma osseo, cisti pilonidale e patologie reumatiche.

Quali Sono le Cause della Coccigodinia?

Le cause della coccigodinia sono multifattoriali e comprendono:

  • il parto,
  • traumi diretti,
  • microtraumi ripetuti,
  • sovrappeso,
  • età avanzata,
  • carcinomi ossei,
  • cisti pilonidale,
  • patologie reumatiche come l’artrite.

Sintomi della Coccigodinia

La coccigodinia si manifesta con dolore localizzato al coccige e all’area circostante, accentuato durante la seduta prolungata o alzandosi. Nei casi gravi, il dolore può estendersi in posizione eretta e causare sintomi aggiuntivi come mal di schiena, dolore agli arti inferiori e problematiche intestinali o mestruali nelle donne.

Diagnosi della Coccigodinia

La diagnosi della coccigodinia, considerando la sua eziologia complessa, si adatta al paziente. Oltre all’anamnesi, il medico esegue test clinici e radiografie con doppia proiezione per valutare lo stato osseo e la mobilità del coccige. In casi specifici, si possono richiedere esami come la risonanza magnetica, la scintigrafia ossea e analisi del sangue.

Trattamenti per la Coccigodinia

La fisioterapia, grazie a tecniche manuali ed esercizi, rappresenta una delle soluzioni più efficaci.

I mezzi fisici più utilizzati sono:

  • la tecarterapia
  • la magnetoterapia: indicata in casi di frattura perché stimola la formazione del callo osseo
  • laser ad alta potenza: ottimo in condizioni di alta dolorabilità in punti specifici i neurostimolatori antalgici come l’interix: utilizzati per ridurre il dolore nell’area sofferente.

La tecarterapia, un trattamento fisico che induce calore endogeno, risulta particolarmente vantaggiosa. Nei casi più gravi, può essere necessario l’uso di FANS (antinfiammatori non steroidei) e miorilassanti. In situazioni estreme di frattura o instabilità, si può ricorrere alla coccigectomia, la rimozione chirurgica del coccige.

In conclusione, la gestione della coccigodinia richiede un approccio personalizzato, combinando terapie fisiche, farmacologiche e, in casi selezionati, interventi chirurgici. Un trattamento completo mira non solo a alleviare il dolore ma anche a prevenire recidive e migliorare la qualità della vita del paziente.

Se pensi di soffrire di Coccigodinia, consulta un medico e considera la consulenza di un fisioterapista del nostro centro di fisioterapia Bergamo, Physioactive, per un trattamento mirato e efficace.

Contattaci, siamo specializzati in terapia manuale ed esercizio terapeutico, in questi anni abbiamo investito molto nella formazione e abbiamo acquisito molta esperienza clinica nel trattamento di questa patologia, sapremo valutare la tua situazione clinica e consigliarti il miglior percorso terapeutico.

Via Fornaci, 3/A

24027 Nembro (BG)

Lun - Ven: 8:00/20:00

Sab: 8:00/13:30

Privacy

2 + 2 =