Spondilolistesi cervicale, cause e cure.

La spondilolistesi consiste nello scivolamento di una vertebra rispetto a quella sottostante, con conseguente perdita dei normali rapporti articolari tra le due vertebre. Questa situazione generalmente interessa la regione lombare tutta via potrebbe verificarsi anche a livello della zona cervicale

Cos’è la spondilolistesi

La spondilolistesi è un termine che si riferisce all’instabilità spinale, in cui le vertebre sono inclini a scivolare in avanti sulla vertebra sottostante. Lo slittamento spesso comprime i nervi vicini, provocando dolore al collo e alla schiena. La condizione è spesso dolorosa e può ridurre la mobilità e il movimento generale. Alcuni individui avvertono dolore non appena il disco scivola fuori posto, altri potrebbero non manifestare alcun sintomo.

Esistono 4 gradi di spondilolistesi:

  • I grado: lo slittamento della vertebra è inferiore al 25%
  • Il grado: lo slittamento è tra il 26 il 50%
  • III grado: 51-75% di slittamento, il grado
  • IV grado: 76-100%

Spondilolistesi cervicale

Nella spondilolistesi cervicale l’osso scorrevole può premere sul midollo spinale o sui nervi, causando dolore e altri sintomi. Il trattamento tempestivo è importante perché la spondilolistesi può peggiorare nel tempo.

Esistono molti tipi e cause di spondilolistesi cervicale, tra cui:

  • Spondilolistesi degenerativa: con l’età i nostri dischi intervertebrali perdono acqua, rendendo più difficile per loro mantenere la vertebra in posizione. Questo è il tipo più comune di spondilolistesi.
  • Spondilolistesi congenita: una disposizione anomala delle vertebre, presente sin dalla nascita.
  • Spondilolistesi istmica: piccole fratture da stress nelle vertebre indeboliscono l’osso e gli permettono di scivolare fuori posto.
  • Spondilolistesi traumatica: una lesione improvvisa e grave provoca lo spostamento di una frattura spinale o vertebrale.
  • Spondilolistesi patologica: alcune malattie (come osteoporosi, tumori o infezioni).
  • Spondilolistesi post-chirurgica: la chirurgia spinale può causare lo slittamento, in casi molto rari.

Spondilosi cervicale

La spondilolistesi cervicale e la spondilosi cervicale sono due patologie differenti, ma spesso coesistenti.

La spondilosi cervicale è un termine generico usato per indicare l’usura legata all’età che colpisce i dischi spinali del collo. La cartilagine si consuma nel tempo, i dischi perdono volume, si seccano e si screpolano, i legamenti possono ispessirsi e possono formarsi speroni ossei nel punto in cui le ossa si sfregano l’una contro l’altra, proprio nelle aree non più ricoperte di cartilagine.

Più dell’85% delle persone di età superiore ai 60 anni è affetto da spondilosi cervicale. La maggior parte delle persone che soffre di spondilosi cervicale non presenta sintomi.

Spondilolistesi cervicale cause e sintomi

Le cause della spondilolistesi cervicale variano notevolmente in base all’età, allo stile di vita e alla storia familiare del paziente. Può presentarsi alla nascita/infanzia fino a una rapida crescita nell’adolescenza e nell’età adulta.

Le cause principali possono essere:

  • Traumi;
  • Artrosi;
  • Osteoporosi;
  • Cause congenite: malformazioni vertebrali, anomalie del tessuto osseo e/o del tessuto connettivo;
  • Malattie reumatiche;
  • Malattie metaboliche;
  • Alterazione della postura come ipercifosi o iperlordosi.

Il sintomo principale della spondilolistesi cervicale è il dolore cervicale che può estendersi lungo le braccia, situazione nota come cervicobrachialgia.

Altri sintomi possono essere:

  • Formicolio a livello delle braccia e della mani;
  • Tensioni muscolari a livello cervicale;
  • Rigidità del collo con conseguente riduzione della mobilità.

Spondilolistesi cervicale diagnosi

La spondilolistesi cervicale può essere diagnosticata con un esame completo e alcuni test di imaging che consentono al medico di vedere se qualche vertebra è scivolata fuori posto.

Una TAC o una risonanza magnetica possono mostrare più chiaramente una frattura o un difetto della vertebre, oltre ad altre potenziali patologie come tumori maligni, infezioni o stenosi spinale. Mostreranno anche se eventuali dischi vicini hanno subito degenerazione.

Fisioterapia per la spondilolistesi cervicale

Un programma personalizzato per la spondilolistesi cervicale agisce attraverso l’interazione di:

  • Mezzi fisici ad alta tecnologia, per andare a ridurre il dolore, come le onde d’urto;
  • Terapia manuale e rieducazione posturale, che andranno ad agire sui distretti che il fisioterapista riterrà opportuni, ad esempio lavoro in postura per l’iperlordosi cervicale o la riduzione della curva cervicale;
  • Esercizio terapeutico, che ha come scopo la stabilizzazione del dolore e l’aumento delle performance motorie dei muscoli del collo.

I muscoli sono gli unici in grado di controllare lo scivolamento delle vertebre, gli esercizi mireranno, quindi, a reclutare i muscoli stabilizzatori della colonna vertebrale profonda.

Per approfondire e conoscere gli esercizi da eseguire in ufficio clicca qui…Spondilolistesi cervicale.

Via Fornaci, 3/A

24027 Nembro (BG)

Lun - Ven: 8:00/20:00

Sab: 8:00/13:30

4 + 14 =